Internet Bookshop Italia - La grande libreria italiana online


Le nostre recensioni

Titolo Ravelstein
Autore Saul Bellow
Genere Narrativa straniera
Editore Mondadori
Prezzo L. 29.000 (indicativo)
Recensore Michele Rozzi (Dicembre 2000)

"Si perde in quella musica sublime, una musica in cui si sciolgono le idee, una musica che rispecchia queste idee trasformandole in sentimenti. Ravelstein se le porta giù in strada. È caduta la prima neve sui grandi arbusti, gli stessi arbusti carichi di pappagalli: sciami di pappagalli evasi dalle gabbie che ora costruiscono le lunghe sacche dei loro nidi nelle viuzze dietro gli edifici. Si cibano delle loro bacche rosse. Ravelstein mi guarda ridendo di gioia e di stupore, gesticolando perché non riesce a farsi sentire, con tutto questo rumore di uccelli.
Non è facile rinunciare a una persona come Ravelstein e lasciare che la morte se lo porti via.
"

Non voglio sminuire il libro di Saul Bellow. In fondo poche parole non possono ricreare la stessa atmosfera percepita leggendo le pagine di Ravelstein. Posso però provare a dire della gioiosa attesa, puntualmente ripagata, che si creava ogni volta che stavo per riprendere in mano il volume per continuare nella lettura.
È stata simpatia a prima vista con il libro. Ho notato una pila nera in libreria, c'era un cappello grigio che volava davanti a un gigante, un grattacielo nero. Conoscevo Bellow solo di fama, e il pensiero di leggere qualcosa di suo, magari cominciando proprio dall'ultimo lavoro uscito, era un'idea molto attraente, così come la trama riportata sul risvolto della copertina. Riposi l'idea in testa, avevo già altro da leggere, ma la cosa non poteva durare; lessi una recensione sul Corriere della Sera, e la volta dopo che entrai in libreria cedetti e acquistai Ravelstein.
Non mi sono pentito, anzi credo che non avrei potuto spender meglio quei soldi. In pochi giorni ho finito il libro, e sto scrivendo queste parole a caldo. Forse non è la condizione migliore per essere obiettivi, ma non sono qui per scrivere un saggio di critica letteraria, vorrei soltanto comunicare il risultato delle mie emozioni e impressioni.
Il libro ti fa apprezzare la grandezza del protagonista e assaporare l'amicizia, dolce aperta sincera, tra lui e il narratore, due signori della cultura contemporanea. Il romanzo è una biografia; mi piace ricordare l'ultimo splendido paragrafo, per cui l'autore ci ha preparati durante tutta la narrazione: una scena filmica di elegiaca bellezza eternata nel presente immortale della memoria. Saul Bellow è un bravissimo scrittore.