Internet Bookshop Italia - La grande libreria italiana online


Le nostre recensioni

Titolo La fine delle certezze
Autore Ilya Prigogine
Genere Saggi - Fisica
Editore Bollati Boringhieri
Prezzo L. 50.000 (indicativo)
Recensore Stefano Machera (Agosto 2000)

Confesso subito: questo libro è piuttosto specialistico. Viola insomma almeno in parte il principio secondo cui dovremmo recensire solo libri che possano essere apprezzati da chiunque.
Però in fondo questo SIG è frequentato da diverse persone appassionate di scienza e non mi sembra fuori luogo segnalare un libro di grandissimo interesse e tutto sommato di buona leggibilità.

L'autore, già premio Nobel per la Chimica, si cimenta con due dei maggiori problemi della Fisica moderna: il Caos e il Tempo, e delinea una soluzione, frutto degli studi sui sistemi non lineari, che promette di estendere in modo elegante le teorie correnti e di rappresentare finalmente un'uscita dallo stallo in cui si sono trovati per decenni i fisici interessati ad affrontare le debolezze della Meccanica Quantistica. La Meccanica Classica e quella Quantistica, secondo Prigogine, condividono il "peccato originale" di non aver tenuto conto dei sistemi non lineari, fuori delle condizioni di equilibrio; solo includendo tali sistemi nelle teorie è possibile comprendere realmente il mondo che ci circonda.

Il libro, indirizzato a un pubblico ampio, non presenta una teoria pienamente formalizzata e corredata dell'apparato matematico e sperimentale che sarebbe necessario per giudicarla appieno; tuttavia, la strada che Prigogine ci presenta è del massimo interesse, non solo per gli studiosi e appassionati di scienze "dure", ma anche per tutti coloro che si interessano agli influssi che tali scienze hanno avuto e continuano ad avere sulle discipline filosofiche e psicologiche.
Infatti l'approccio di Prigogine è esplicitamente interdisciplinare, e il libro si rivolge a lettori che, senza essere necessariamente specialisti del settore, abbiano però la consapevolezza che l'edificio del sapere umano si fonda su alcune teorie fondamentali, e che è quindi estremamente importante che tali teorie siano non solo in grado di permetterci di manipolare la natura ma rappresentino un insieme completo e coerente.

Un libro che mi sento di consigliare a chiunque sia interessato alle prospettive della Fisica e della scienza in generale.